Copertoni Bici da Corsa: i 7 migliori del 2023 con opinioni e prezzi

copertoni per bici da corsa sono una delle componenti più importanti e scegliere quelli giusti non è facile.

Vorremmo avere il massimo delle performance per grip, scorrevolezza e durata avendo dei copertoni antiforatura!

Sbaglio?

Non è facile trovare dei copertoni per bici da corsa che riescano a massimizzare tutte le caratteristiche o scegliere i migliori in assoluto, ma possiamo aiutarvi a trovare dei copertoni di qualità tra le decine di modelli presenti in commercio?

Per questo motivo abbiamo selezionato i migliori copertoni per bici da corsa, confrontandone le caratteristiche tecniche e analizzando le opinioni degli utilizzatori in modo da aiutarti a scegliere i più adatti alle vostre esigenze.

()

Indice

Gli 8 migliori copertoni per bici da corsa a confronto

Di seguito la nostra classifica degli 8 migliori copertoni con relativo link ad Amazon.it dove potrai trovare il prezzo on-line più conveniente e la misura che preferisci. Tutti i copertoni della nostra lista sono prodotti almeno nelle due misure più utilizzate cioè: 700×23 e 700×25, e alcuni anche nella taglia 700×28.


Tipo Pneumatico:
Tubeless
Con Camera d’Aria
Maggiori pregi:
Scorrevolezza
Grip
Resistenza alle forature
Peso misura 700 x 23: 205 g
TPI: 3/300
Misure:
23-622 (700x23c)
25-622 (700x25c)
28-622 (700x28c)
32-622 (700x32c)
25-584 (650x28b)
28-584 (650x25b)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi:
Scorrevolezza
Grip
Resistenza alle forature
Peso misura 700 x 23: 215 g
TPI: 3/330
Misure:
20-622 (700x20C)
23-622 (700x23C)
25-622 (700x25C)
28-622 (700x28C)
23-571 (650x23C)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi: Scorrevolezza
Peso misura 700 x 23: 195 g
TPI: 3/180
Misure:
23-622 (700x23C)
25-622 (700x25C)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi:
Peso misura 700 x 23: 195 g
TPI: 127
Misure: 23-622 (700x23C)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi: Durata
Peso misura 700 x 23: 230 g
TPI: 3/180
Misure:
32 – 622 (700 X 32C)
28 – 622 (700 X 28C)
25 – 622 (700 X 25C)
23 – 622 (700 X 23C)
32 – 630 (27 X 1 1/4)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi:
Peso misura 700 x 23: 240 g
TPI: 3/180
Misure:
32-630 (27×1 1/4)
28-630 (27×1 1/8)
23-622 (700x23C)
25-622 (700x25C)
28-622 (700x28C)
32-622 (700x32C)


Tipo Pneumatico: Con Camera d’Aria
Maggiori pregi: Le più scorrevoli economiche
in rapporto al livello di scorrevolezza
Peso misura 700 x 23: 220 g
TPI: 60
Misure:
23-622 (700x23C)
25-622 (700x25C)

Come scegliere i copertoni per bici da corsa?

I copertoni per bici da corsa sono una delle componenti più importanti per la buona riuscita di una gara, di una sessione di allenamento o di una semplice uscita senza pretese.

Così come per l’industria dei copertoni per auto, anche quella per i copertoni da bici è in continua evoluzione, quindi rimanere sempre aggiornati è molto importante.

Vediamo di seguito una guida completa per capire meglio cosa sta dietro i copertoni per bici da corsa.

Battistrada, Mescola, Carcassa e Camera d’Aria

Sia i materiali che le tecnologie evolvono e la ricerca porta a copertoni sempre più evoluti e performanti. Volendo fare una “dissezione” di un copertone, è possibile dividerlo in 3 elementi fondamentali più la camera d’aria:

  • battistrada
  • mescola
  • carcassa
strati copertone bici da corsa

Il battistrada e la mescola, rappresentano gli elementi del copertone che vanno a contatto diretto con la strada. A questi elementi è affidata gran parte della sicurezza e della comodità di marcia della bici.

Tra questi 3 elementi la carcassa è quello più complesso da riconoscere per i meno esperti. È un elemento “tecnico”. Si tratta di una serie di filamenti che contribuiscono a fornire al copertone l’aspetto circolare. Questi vengono combinati a intreccio e riescono a garantire all’oggetto il suo classico profilo arrotondato.

Nei copertoni più evoluti troviamo anche uno strato antiforatura, cioè uno strato sintetico sottilissimo tra il battistrada e la carcassa, utile per aumentare la resistenza alla foratura.

La camera d’aria è l’elemento più interno rispetto agli altri due. Questa è inserita all’interno del copertone e rappresenta l’elemento che viene gonfiato con aria attraverso l’utilizzo di una pompa inserita nella valvola collocata sulla camera d’aria stessa.

Copertoni per bici da corsa antiforatura

Se cerchi copertoni per bici da corsa antiforatura con caratteristiche di resistenza specifiche per essere utilizzati sui terreni più difficili (strade dissestate, pavé ecc.) o nella stagione invernale.

Ti invitiamo a consultare la nostra guida dedicata:
Copertoni per bici da corsa antiforatura

Copertoni Bici da Corsa – Caratteristiche – Opinioni – Miglior Prezzo

Continental Grand Prix 5000

Resoconto recensioni su Amazon.it

4.176 voti => 4.6 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Entrati in commercio a Novembre 2018, i copertoni Grand Prix 5000 sono gli ultimi arrivati in casa Continental.

Grand Prix 5000 vanno a sostituire i gloriosi Grand Prix 4000 S II discontinuati da Continental con l’entrata in commercio del nuovo modello.

L’evoluzione che ha portato dagli originali Grand Prix ai modelli successivi: GP 4000, GP 4000 S II e agli attuali 5000, ha introdotto materiali sempre più performanti andando ad alzare sempre di più le performance di questi copertoni.

I GP 4000 S II sono stati per anni il punto di riferimento tra i copertoni sia da allenamento che da gara, e i 5000, viste le caratteristiche tecniche, saranno con tutta probabilità un degno sostituto.

Con i GP 5000 sono state migliorate ancora di più le caratteristiche tecniche principali per un copertone da bici da corsa e cioè: scorrevolezza, aderenza, resistenza alle forature e durata.

La mescola Black Chili è stata ulteriormente perfezionata garantendo un chilometraggio maggiore e un copertone ancora più scorrevole.

Dai test riportati sul sito bicyclerollingresistance.com in cui è stata misurata la resistenza al rotolamento dei GP 5000 e confrontata con quella di copertoni della stessa fascia, si vede che i GP 5000 sono ancora più scorrevoli dei 4000 S II e dei Grand Prix TT che erano i copertoni più scorrevoli di Continental, in quanto realizzati proprio per ottimizzare la scorrevolezza.

Guarda questo video su YouTube

È chiaro che scorrevolezza, aderenza e resistenza alle forature sono tre parametri che contrastano tra di loro, aumentare la scorrevolezza spesso implica avere un copertone più leggero e liscio e quindi meno aderente e meno resistente alle forature. Avere un copertone con più resistenza alle forature implica un copertone più spesso, più pesante e quindi meno scorrevole e così via.

Continental con le GP 5000 ha mantenuto tutto quanto c’era di buono con le 4000S II migliorando le caratteristiche di ogni singolo elemento:

  • Mescola: Black Chili migliorata in modo da garantire una resistenza al rotolamento minore del 12% e un maggior numero di chilometri.
  • Aderenza in curva: Introdotta la tecnologia Lazer Grip.
  • Confort del pneumatico: Introdotta la tecnologia Active Comfort.
  • Resistenza alle forature: strato antiforatura Vectran ulteriormente migliorato in modo da garantire un ulteriore 20% di protezione.
  • Peso: ancora più leggeri dei 4000 S II 220 grammi contro 235 nella misura 700 X 25C

Continental Grand Prix 5000 – Opinioni

Pros

  •  Scorrevolezza, aderenza e resistenza alle forature massimizzate

Cons

  •  Prezzo
  •  Copertoni introdotti sul mercato da pochi mesi quindi non si hanno grossi riscontri degli utilizzatori soprattutto per quanto riguarda la durata

Leggi la recensione completa

Continental Grand Prix 4000 S II

Resoconto recensioni su Amazon.it

1.827 voti => 4.4 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Al secondo posto della nostra classifica mettiamo i Continental 4000 S II che seppur discontinuati da Continental si troveranno sul mercato per ancora un po’ di tempo e rappresentano sempre un copertone di altissima qualità con caratteristiche tecniche da TOP di gamma.

Il vantaggio dell’introduzione dei GP 5000 è stato che il prezzo dei 4000 S II è sceso leggermente.

Copertone su cui c’è poco da dire per qualità e apprezzamento degli utilizzatori.

Le oltre 300 recensioni su Amazon.it (mettere link) parlano da sole. Gli utilizzatori apprezzano le performance di questo copertoncino e confermano la sua fama internazionale di copertone top sia per gara che allenamento.

Per chi vuole risparmiare qualcosa rispetto al GP 5000 senza farsi mancare nulla allora il consiglio è di andare su questo copertone.

Va detto che su Amazon, dove per altro si trova il miglior prezzo online per questi copertoni, si trovano circa una decina di recensioni in cui gli utilizzatori lamentano la sfibratura del copertoncino dopo pochissimi chilometri. Questo probabilmente dipende da difetti di fabbrica del copertoncino, si ricorda che Amazon offre 30 giorni di tempo per effettuare il reso. Quindi se si hanno dei dubbi è consigliabile montare e provare il copertone entro la scadenza dei 30 giorni per poi effettuare nel caso la restituzione.

Continental Grand Prix 4000 S II – Opinioni

Pros

  •  Scorrevolezza, aderenza e resistenza ottime anche se complessivamente leggermente inferiori ai copertoni Grand Prix 5000.
  •  Copertone presente sul mercato da parecchi anni e quindi super testato dagli utilizzatori.

Cons

  •  Nulla da segnalare sulle performance.

Leggi la recensione completa

Michelin Power Competition

Resoconto recensioni su Amazon.it

130 voti => 4.5 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Al terzo posto della nostra classifica mettiamo i copertoncini Michelin Power Competition che sono l’evoluzione dei copertoncini Micheli Pro 4 Service Course.

I Power Competition fanno parte della famiglia Michelin Power a cui appartengono i copertoni Power Endurance e Power All Season. I Power Endurance sono i più scorrevoli della serie.

Michelin ha realizzato questo pneumatico con una nuova mescola Race Compound progettata per ottimizzare la scorrevolezza. La carcassa ha un numero di fili per pollici (TPI) di 180 utili per donare elasticità e leggerezza alla carcassa.

Michelin indica che i copertoni Power Competition hanno un 25% di resistenza al rotolamento in meno rispetto ai predecessori Service Course. Dai test su bicyclerollingresistance.com si evince che la resistenza è effettivamente il 25% minore.

Questa notevole diminuzione nella resistenza al rotolamento e conseguente incremento della velocità porta i Power Competition al livello dei Continental Grand Prix 4000 S II, andando a rosicchiare qualcosa soprattutto a pressioni superiori agli 80 PSI.

Per la protezione contro le forature, vero punto debole dei copertoni più scorrevoli, Michelin ha inserito lo strato Aramid Protek. Sempre dai test su bicyclerollingresistance.com, si nota come la resistenza alle forature sia diminuita rispetto alle Service Course, soprattutto sulle spalle del copertone.

I Service Course hanno un livello di resistenza alle forature molto alto per il livello di scorrevolezza, in questi nuovi Power Competition l’aumento della scorrevolezza ha portato ad una diminuzione della resistenza alle forature portando in linea se non leggermente sotto ai Grand Prix 4000 S II.

michelin power competition


Anche questo caso è un buon esempio di come non sia facile ottimizzare tutti le caratteristiche di un pneumatico e spesso se si spinge su una caratteristica le altre ne risentono.

Opinioni positive degli utilizzatori

Molto positive le opinioni degli utilizzatori che esaltano la scorrevolezza di questo copertoncino e la tenuta in curva anche in discesa.

Viene indicato anche che non ci sono difficoltà nel montaggio.

Nonostante dai test viene indicata una resistenza alle forature non al top gli utilizzatori indicano di averli usati senza mai forare…chiaro è che dipende dalle strade che si percorrono e dalla fortuna -:))

Michelin Power Competition – Opinioni

Pros

  •  Scorrevolezza ottimizzata in linea con i Continental GP 4000 S II

Cons

  •  Resistenza alle forature non al top ma in linea con i copertoni con lo stesso livello di scorrevolezza
  •  Un po’ costosi

In definitiva un copertone di ottima qualità molto scorrevole e con un buon grip molto apprezzato dagli utilizzatori. Non sono pneumatici economici ma la qualità c’è tutta.

Pirelli Pzero Velo

Resoconto recensioni su Amazon.it

130 voti => 4.5 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Con Pirelli P Zero andiamo ad analizzare un altro copertoncino che si posiziona in fascia alta per quanto riguarda il livello di scorrevolezza e qualità generale del pneumatico.

Creando P Zero Velo, Pirelli ha voluto sfidare i copertoncini più performanti di Continental e di Michelin ottenendo un risultato veramente notevole, portando la scorrevolezza a livelli comparabili con copertoni come i ContinentalGrand Prix 4000SII e i Michelin PowerCompetition.

Ad una pressione di 100 PSI abbiamo i seguenti valori di resistenza al rotolamento:

  • Pirelli P Zero Velo: 13.2 Watts
  • ContinentalGrand Prix 4000SII: 12.8 Watts
  • Michelin PowerCompetition: 11.8 Watts

Quindi di fatto con le P Zero Velo abbiamo qualche punto percentuale in meno ma comunque valori del tutto comparabile.

La resistenza alla foratura è poi in linea con gli altri copertoni top di gamma che puntano sulla scorrevolezza.

Opinioni positive degli utilizzatori

Tutte molto positive le opinioni degli utilizzatori su Amazon.it e in generale sui siti internazionali specializzati.

Vengono confermate in sostanza le caratteristiche salienti di questo copertoncino quindi soprattutto la scorrevolezza e il fatto che stiamo parlando di un copertone di fascia medio alta.

Come per tutti i copertoni in generale, le sensazioni personali fanno sicuramente la differenza nel giudizio, quindi in definitiva un copertone di qualità elevata molto scorrevole da provare in alternativa a copertoni come i Conti GP 4000 S II, i GP 5000 o i Michelin Power Competition.

Pirelli Pzero Velo – Opinioni

Pros

  •  Scorrevolezza
  •  Qualità generale

Cons

  •  Nulla di particolare da segnalare
  •  Essendo un copertone di recente introduzione non si trovano molte opinioni degli utilizzatori

Continental Grand Sport Race

Resoconto recensioni su Amazon.it

2.346 voti => 4.5 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

I copertoncini Continental Grand Sport Race si posizionano in fascia medio alta e sono molto apprezzati dagli utilizzatori, con caratteristiche tecniche di tutto rispetto per certi versi di livello ancora maggiore dei sui fratelli GP 5000 e GP 4000 S II.

Vediamo perché.

La mescola con cui sono realizzati questi copertoni per bici da strada è la Pure Grip di Continental.

Pure Grip offre minor grip e minor scorrevolezza ma maggior resistenza all’usura e quindi maggiori chilometri.

confronto tra mescole BlackChili e PureGrip

Ricordate quando sopra dicevo che è molto difficile portare alle massime prestazioni, scorrevolezza, resistenza alle forature, grip e durata del copertone?

Questo è un altro esempio, Continental con la mescola delle Grand Sport Race, ha voluto ottimizzare la durata del copertone perdendo qualcosa sul grip e la scorrevolezza.

Quanto scritto sulla carta da Continental trova poi riscontro nelle opinioni degli utilizzatori che indicano di riuscire a percorre con i Grand Sport Race fino ai 10.000 – 12.000 Km quindi un buon 30% in più rispetto a quando indicato dagli utilizzatori per i GP 4000 S II dove le indicazioni si attestano mediamente tra i 6000 e i 7000 Km.

Per quanto riguarda la resistenza alle forature, Continental utilizza in questo caso la tecnologia NyTech Breaker, uno strato antiforatura in Nylon, che sulla carta offre meno resistenza dello strato Vectran delle GP 4000 S II e delle GP 5000.

Continental Grand Sport Race – Opinioni

Pros

  •  Durata
  •  Miglior rapporto qualità prezzo Continental

Cons

  •  Scorrevolezza e resistenza alle forature vengono indicate dagli utilizzatori minori rispetto alle GP 4000 S II

Leggi la recensione completa

Copertoni per bici da corsa economici

Andiamo adesso ad analizzare due copertoni per bici da corsa economici. Abbiamo un copertoncino Continental e un copertoncino Michelin.

Il prezzo dei due copertoncini è molto simile e non supera generalmente i 15 euro.

Continental Ultra Sport III

Resoconto recensioni su Amazon.it

691 voti => 4.5 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Il copertone Continental Ultra Sport 2 è il più economico di Continental.

A differenza delle linee più costose, tipo la linea Grand Prix, non vengono prodotti in Germania, ma in China.

La mescola è la stessa dei copertoncini Grand Sport Race e cioè la mescola Pure Grip, che offre quindi un’ottima resistenza all’usura e un buon grip.

Per questo riguarda la resistenza alle forature non hanno strati aggiuntivi protettivi ma il TPI elevato (180) offre comunque una buona resistenza.

Continental Ultra Sport III – Opinioni

Pros

  •  Prezzo
  •  Apprezzato e consigliato dagli utilizzatori che lo consigliano per allenarsi e per chi non cerca la prestazione

Cons

  •  Prestazioni di livello medio basso

Leggi la recensione completa

Michelin Lithion 2 V2

Resoconto recensioni su Amazon.it

1.841 voti => 4.4 stelle (Aggiornamento del 17/01/2023)

Michelin Lithion 2 è tra i copertoni per bici da corsa più economici di Michelin. Costa di più del solo Dynamic Sport.

Non bisogna farsi ingannare dal prezzo, perché come nel caso dei copertoni Continental Ultra Sport 2, siamo di fronte ad un copertone di tutto rispetto.

Analizzando con cura le recensioni dei siti internazionali e le opinioni degli utilizzatori su Amazon.it si evince che la qualità e le performance di questo copertone sono inarrivabili per copertoni in questa fascia di prezzo (vi consiglio di leggere la recensione completa dei Michelin Lithion 2 per capire meglio la tipologia di copertone)

Senza dilungarci troppo parliamo del copertone più scorrevole in fascia economica che garantisce comunque un buon livello di resistenza alle forature e una durata notevole tra i 7.000 e i 10.000 chilometri.

Michelin Lithion 2 V2 – Opinioni

Pros

  •  Scorrevolezza e durata inarrivabili per un copertone di fascia economica

Cons

  •  Nulla da segnalare per un copertone con questo prezzo

Leggi la recensione completa

Ulteriori approfondimenti sui copertoni per bici da corsa

Come si misurano le prestazioni di un copertone per bici da corsa?

La composizione del copertone e i materiali utilizzati determinano le sue prestazioni che si possono misurare con 4 parametri:

  • Resistenza al rotolamento o scorrevolezza
  • Resistenza alle forature
  • Aderenza
  • Durata

I copertoni migliori vengono realizzati per ottimizzare al massimo tutti i parametri fondamentali.

È evidente che i parametri sono in netto contrasto tra di loro e quindi il lavoro di ottimizzazione è tutt’altro che banale e richiede parecchia ricerca e materiali tecnici sempre più performanti.

Un copertone molto scorrevole sarà più leggero, più fine e quindi più soggetto alle forature, un copertone più spesso e con più strati anti foratura dovrà sacrificare la resistenza al rotolamento e così via.

Trovare il giusto mix non è semplice fino ad oggi il mix migliore era rappresentato dai copertoni Continental Grand Prix 4000 S II. Vedremo nei prossimi mesi se effettivamente lo scettro verrà ceduto ai successori dei GP 400 S II cioè i GP 5000.

Copertoncini, tubolari e tubeless: quali le differenze?

La definizione piuttosto generica di “copertone”, merita un’ulteriore specificazione, indispensabile, per poter effettuare una scelta adeguata.

Vanno specificate quelle che sono le differenze tra copertone, tubolare e tubeless.

Tra le tre tipologie di copertone, quella che si differenzia maggiormente rispetto alle altre è quella tubeless. Per tubeless si intende un copertone che è sprovvisto di camera d’aria.

Partendo proprio da quest’ultimo è possibile identificare differenze sostanziali relativamente alle modalità di utilizzo. Il tubeless, infatti, necessita di una ruota specifica. Quando si è in bici, tuttavia, è possibile notare le maggiori differenze. Con il tubeless, essendo stata eliminata la resistenza al rotolamento provocata dall’attrito della camera d’aria con il copertone e il peso del copertone stesso, si hanno resistenze al rotolamento minori.

Anche la resistenza alle forature è ottimizzata essendo stato eliminato proprio l’elemento più debole e cioè la camera d’aria molto sensibile alle micro forature.

Di contro i tubeless oltre a necessitare di una ruota specifica, sono più difficili da montare e hanno prezzi molto maggiori rispetto ai copertoni con camera d’aria.

Il copertone o copertoncino è il pneumatico più classico cioè quello che necessita della camera d’aria. Questa è un corpo separato rispetto al copertone stesso. In questo caso abbiamo un peso superiore rispetto ai tubeless e la pressione di gonfiaggio è maggiore.

Tra questi due “estremi” si collocano i tubolari. Questi hanno una camera d’aria che rappresenta un corpo unico con la parte esterna e il battistrada. Il vantaggio immediatamente riscontrabile è quello relativo alla semplicità di montaggio rispetto al classico copertone. Oltre a dover utilizzare il collante per il fissaggio della camera d’aria, infatti, non si dovranno eseguire operazioni particolarmente complesse.

Copertoni per bici da corsa: la scelta tra slick e semislick

Oltre a doversi districare tra la scelta per uno pneumatico caratterizzato dalla presenza di camera d’aria o meno, il ciclista deve guardare anche ad altre caratteristiche molto importanti. Non tutti i copertoni per bici da corsa sono uguali per quanto riguarda il battistrada.

Una piccola variante che, tuttavia, regala differenze decisive nell’utilizzo è la scelta tra gomme slick o semislick. Questi copertoni sono differenziati, sotto il punto di vista dell’aspetto, dalla presenza di scanalature e intagli che ne caratterizzano la superficie del battistrada. L’utilità della differenziazione è relativa alla tipologia di terreno che si andrà ad affrontare.

Generalmente la scelta ricade su copertoni slick quando si affronta un tratto in asfalto durante la bella stagione, quindi con bassa probabilità di ritrovarsi con l’asfalto bagnato. Questi favoriscono la scorrevolezza, senza sacrificare nulla per quel che riguarda la stabilità.

La scelta di copertoni semi-slick, invece, è spesso valutata quando si deve andare ad affrontare terreni più accidentati o si va in bici nelle stagioni in cui spesso le strade sono umide, sporche e scivolose. Questi pneumatici specifici sono consigliabili quando si va ad attraversare una strada in pavé, oppure terreni sterrati e con qualche buca di troppo.

Questo tipo di scelta è ancor più importante proprio su terreni accidentati. La bici da corsa, infatti, monta copertoni molto stretti. L’aderenza sul terreno, rispetto ai classici copertoni da mountain bike ad esempio, può essere più sacrificata.

Chiaramente va valutata anche la stagione, in inverno quando la probabilità di trovare la strada umida o addirittura bagnata la scelta ricade sicuramente sulle gomme semi-slick che offrono maggiore sicurezza proprio in queste condizioni.

D’altro canto d’estate viste le condizioni climatiche preponderanti la gomma slick la farà da padrone.

Cosa significa TPI nei pneumatici per bici da corsa?

Facendo riferimento a termini più tecnici per quanto riguarda la bici non possiamo non nominare il TPI. Questo perché questo termine specifico ha importanza tanto per il professionista quanto per il dilettante.

TPI è l’acronimo utilizzato per abbreviare Tread Per Inch, che in italiano sta a significare “Filo Per Pollice”. La frase di per sé non suggerisce assolutamente nulla se non collegata a quanto detto prima sugli elementi fondamentali di un copertone.

Nello specifico bisogna fare riferimento alla carcassa. Questa è composta, appunto, da una serie di filamenti o fili (Tread) che vanno a formare lo pneumatico. Per valutare il TPI bisogna prendere in considerazione la misura in pollici, che ha corrispondenza per 2,54 centimetri.

Il TPI serve per valutare il numero di filamenti presenti sulla lunghezza di un pollice. Tale misurazione serve per avere un riferimento sulla flessibilità dello pneumatico e, quindi, della gomma stessa. Più alto è il numero di fili per pollice e più il copertone risulterà flessibile.

La presenza di un numero di fili elevati permette di impiegare una minore quantità di gomma per riempire i vuoti tra un filo e l’altro. Questo porta a un discreto numero di vantaggi, e cioè:

  • maggiore flessibilità
  • maggiore scorrevolezza
  • peso inferiore

I migliori copertoni per bici da strada, quindi, avranno un elevato numero nel rapporto fili per pollice.

Come leggere le misure nei pneumatici da corsa

Aspetto forse ancor più complesso rispetto alle misurazioni del TPI è quello legato alle misure dello pneumatico stesso. Nel corso degli anni è sempre risultato piuttosto difficile riuscire a leggerle in maniera pratica senza l’aiuto di un esperto, per questo abbiamo realizzato una guida completa per la letture delle misure dei copertoni per bici da corsa con anche una tabella di conversione tra i vari standard.

Queste misure sono generalmente riportate, così come accade per gli pneumatici da auto, sul fianco dello pneumatico stesso. Le misure espresse sono generalmente 2 e sono riferite a differenti aspetti a seconda degli standard.

Le misure del copertone, infatti, sono da sempre regolate in base a tre standard. Quindi, di volta in volta, bisognava adeguare questa lettura allo standard specifico al quale la casa di produzione fa riferimento. Le tre diverse tipologie di standard sono:

  • lo standard decimale
  • lo standard frazionari
  • la misura francese

Tutti e tre devono essere letti in base a riferimenti specifici. Lo standard tradizionale, ad esempio, è valutato in pollici. In questo caso, per leggere in maniera chiara le misure è sufficiente moltiplicare la cifra in pollici, solitamente riportata sul copertone, per 25. Queste misure corrispondono al diametro del copertone sulla superficie esterna e alla larghezza dello stesso sempre espressa in pollici.

Per quanto riguarda lo standard frazionario, invece, le due misure fanno riferimento sempre al diametro del copertone sulla superficie esterna e alla larghezza del copertone stesso, ma questa è espressa in frazioni di pollici (ad esempio, 1¾).

La misura francese è utilizzata, così come le altre due tipologie di misura, per valutare il diametro del copertone e la larghezza. Tuttavia, a differenza delle altre due valutazioni, viene espressa in millimetri e non in pollici.

Ulteriori differenze relativamente a queste tipologie di misura riguardano i modelli di bici che le utilizzano. Generalmente i migliori copertoni per bici da corsa sono caratterizzati dalla presenza di misura francese, così come per le bici da trekking e ciclocross. Lo standard decimale, invece, è speso usato per bmx e mountain bike, mentre quello frazionario compare spesso su bici da bambini.

Per risolvere questa scelta eterogenea tra misurazioni è stato introdotto un parametro generale a livello europeo: la misura ETRTO. Questa misura viene espressa in millimetri e valuta, così come le altre, due parametri:

  • la larghezza del copertone
  • il diametro del cerchione

Quest’ultima misura viene presa calcolando la distanza che separa il copertone dal punto in cui i talloni poggiano su questo.

Per esempio abbiamo:

E.T.R.T.O. : 25-622

DECIMALE: 28×1 5/8×1 1/16

FRANCESE: 700x25C

CIRCONFERENZA DELCERCHIO: 1955 MM

Un copertone per ogni stagione?

Non solo le caratteristiche di un copertone sono importanti per quanto riguarda la capacità di adattamento al tipo di strada da affrontare, ma anche per il periodo stagionale nel quale si sceglie di correre.

Approfondendo quanto accennato nel paragrafo precedente, questo aspetto è fondamentale tanto per il professionista quanto per il principiante. Il cambio di copertone a seconda della stagione coinvolge, innanzitutto, la sicurezza del ciclista. Durante il periodo primavera/estate, per quanto riguarda chi ama la bici da corsa, la scelta del copertone cadrà su un copertone che consentirà di mantenere tanto la scorrevolezza quanto la stabilità.

In questo caso è chiaro che l’uscita quotidiana, così come l’allenamento, saranno caratterizzate dalla presenza di giornate piuttosto asciutte. Su strade asciutte la slick, anche con la pressione al massimo, rende bene in questo senso.

Durante il periodo autunno/inverno, invece, il manto stradale può risultare più scivoloso. Questo in conseguenza di un aumento dell’umidità e della quantità di pioggia. In questo caso è indispensabile l’utilizzo di una semi-slick.

Le scanalature sul battistrada della gomma semi-slick consentono di avere un’aderenza maggiore, tanto in rettilineo quanto in curva, in presenza di strade bagnate. Anche per questo motivo è fondamentale valutare bene le misure da utilizzare. Attenzione particolare va riservata al periodo invernale.

Copertoni con misure tra i 25 e i 28 millimetri di sezione (relativamente alla larghezza) saranno quelli più adatti per terreni tipicamente invernali, cioè quando è necessario che una maggiore sezione di pneumatico tocchi sul terreno. Durante il periodo primaverile o estivo le misure più indicate sono quelle che vanno tra i 21 e i 23 millimetri. Se proprio non vi sentite sicuri provate con un 25 mm.

La pressione giusta per il vostro copertone

I copertoni per bici da corsa devono essere utilizzati con criterio per funzionare adeguatamente. Un copertone non deve essere solo scelto con cura e appropriatamente montato, ma deve anche essere gonfiato con la pressione adeguata.

La pressione adeguata per il gonfiaggio di un copertone dipende da molti fattori. La maggior parte di questi fattori sono speso regolati in base a condizioni che non hanno un valore costante. Ad esempio il peso del ciclista. Per questo motivo è corretto dire che non esiste una pressione giusta in assoluto.

pressione pneumatici bici da corsa

Le variazioni di pressione possono interessare anche la natura della carcassa e della bici. In questo caso un parametro utile è quello dei TPI, analizzato prima. Per non creare eccessiva confusione a riguardo facciamo un esempio se prendiamo un ciclista tra i 66 e i 75 chilogrammi, un copertone con TPI da 3×180 allora le gomme dovrebbero avere una PSI tra 115 e 120.

Ai fattori legati al peso, ovviamente, vanno aggiunti quelli legati alle condizioni climatiche. Una gomma leggermente meno gonfia rispetto al PSI normale durante i periodi invernali contribuisce a garantire una migliore tenuta su strade scivolose.

È molto importante sottolineare che sui copertoni da bici da corsa è indicato il range di pressione a cui questi devono essere gonfiati e molto importante non uscire da questi range per non incorrere in problemi.

Quando è il momento di cambiare copertone? Quanto dura un copertone per bici da corsa?

Oltre alle necessità legate al semplice cambio stagionale, quali sono gli altri motivi che possono spingere un ciclista a cambiare un copertone?

La scelta dei copertoni per bici da corsa va anche orientata in un’ottica legata all’usura di questi.

Proprio l’usura è il motivo principale che spinge il ciclista a valutare, di volta in volta, la resistenza e l’aspetto del battistrada.

copertone bici da corsa usurato da sostituire

Bisogna sottolineare, comunque, che le condizioni che portano all’usura di uno pneumatico da bicicletta non sono assolutamente standard.

A condizionare questo aspetto sono, innanzitutto, le condizioni del fondo. Su asfalto soprattutto, la natura abrasiva di questo, può rappresentare un fattore.

Ulteriore fattore che può intervenite nel condizionare l’usura di uno pneumatico è quello legato alla pressione. Per questo motivo bisogna sempre prestare attenzione a questo tipo di regolazione.

Molti copertoni sono dotati di un tassello, realizzato proprio per il controllo dell’usura del copertone. Quando il tassello non si vede più questo è sintomo che il battistrada è alla fine e il copertone va sostituito.

Più in generale se non è presente il tassello, il controllo del battistrada e la presenza di screpolature ed evidente usura sono il segno più evidente che il copertoncino va cambiato.

Sostituzione Camera D’aria

Di seguito un breve video con indicazioni utili per la sostituzione della camera d’aria.

Guarda questo video su YouTube

Montaggio Pneumatico Bici da Strada con Camera d’Aria

Di seguito un breve video con indicazioni utili per il montaggio dei copertoncini con camera d’aria.

Guarda questo video su YouTube

Riassumendo

Ho realizzato questo articolo effettuando ricerche approfondite sul WEB sia su siti Italiani che su siti specializzati internazionali, nonché leggendo le specifiche dei vari copertoni sui siti ufficiali dei produttori.

Spero che la nostra classifica possa esservi utile e vi faccia risparmiare un po’ di tempo.

Altri Prodotti che Potrebbero Interessarti

Copertoni Bici Da Corsa Antiforatura

copertoni per bici da corsa antiforatura sono ideati per affrontare in tutta sicurezza tutti i tipi di strada, anche quelle più dissestate e con maggior rischio di foratura.

Questa tipologia di copertoni ha delle precise caratteristiche, quali uno spessore maggiore del battistrada e un TPI elevato. Certamente non garantiscono la totale assenza di rischio di bucare una gomma, ma ne riducono di molto le probabilità.

Esistono vari modelli, dai più classici a quelli più innovativi. Se ti stai chiedendo qual è il più adatto a te, leggi questo articolo che abbiamo realizzato sui migliori copertoni antiforatura presenti sul mercato.

Caschi bici Corsa

Il casco è uno degli elementi più importanti per la tua sicurezza quando vai in bici. I caschi per bici da corsa devono essere sicuri, comodi e leggeri, ma non sempre è facile valutare quale modello meglio si adatta alle proprie esigenze.

Esistono infatti vari modelli di casco, con struttura e aderenza alla testa differenti e dotati di diverse tecnologie più o meno avanzate.

Abbiamo realizzato una guida in cui ci proponiamo di facilitarti la scelta, analizzando alcuni tra i migliori caschi per bici da corsa presenti sul mercato e riportando per ciascuno la sintesi delle recensioni più ricorrenti da parte degli utenti.

Ciclocomputer Cartografico

ciclocomputer cartografici sono dei dispositivi elettronici che, oltre alla navigazione su mappa, hanno numerosissime altre funzioni utili per il monitoraggio dei tuoi allenamenti.

Con un ciclocomputer GPS cartografico non rischierai mai perderti e potrai sfruttare la navigazione satellitare per rimanere sempre sulla strada giusta!

Non tutti i dispositivi sono uguali: possiamo trovare modelli differenti per forma, dimensioni, peso e funzionalità.

Per questo motivo, vogliamo aiutarti nella scelta, abbiamo riunito i migliori ciclocomputer GPS cartografici sul mercato in base al loro rapporto qualità/prezzo e alle recensioni fatte dagli altri acquirenti. In questo modo, potrai scegliere il ciclocomputer che più si adatta alle tue esigenze.

Pedali Bici Da Corsa

I pedali di una bici da corsa sono l’elemento principale da cui dipendono comfort, prestazione e sicurezza in sella durante un qualsiasi allenamento o gara.

Non tutti i pedali sono uguali. Alcuni sono ultraleggeri, altri si distinguono per le possibilità di regolazione, altri ancora per la potenza che trasmettono alla bici.

La scelta del pedale giusto dipende da ciclista a ciclista, non ne esiste uno migliore in assoluto. Esistono però dei modelli di maggiore qualità rispetto ad altri.

Abbiamo realizzato una guida completa con una panoramica dei migliori pedali per bici da corsa presenti sul mercato, analizzandone i principali punti di forza.

Luci Posteriori Bici da Corsa

Le luci posteriori sono un accessorio indispensabile per la propria sicurezza nelle varie uscite, soprattutto quelle notturne.

La luce deve essere abbastanza potente da permettervi di essere visti, senza accecare le altre persone. E questo è solo un primo aspetto da prendere in considerazione! È necessario poi valutare la tipologia e anche l’impermeabilità.

Come scegliere quindi il modello giusto?

In quest’articolo abbiamo preparato una guida riassuntiva di tutti gli elementi di cui hai bisogno per un acquisto sicuro e duraturo. Abbiamo raggruppato le migliori luci posteriori per bici da corsa presenti sul mercato, valutandone l’effettiva qualità, in relazione al loro prezzo.

Chiave Dinamometrica per Bici

La chiave dinamometrica per bici è uno strumento essenziale per avvitare bulloni e viteria della tua bici in modo pratico e preciso.

È un piccolo oggetto che dovresti avere sempre con te, se vai in bici molto spesso. Non è difficile da usare e non bisogna essere dei professionisti esperti per poterlo adoperare, ma ti consente di poter avere in ogni momento una tenuta ottimale della tua bici.

Se devi acquistare una chiave dinamometrica per bici e non hai idea di quale scegliere, ecco che noi ti abbiamo preparato una guida completa con tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Cavalletto manutenzione Bici

Il cavalletto per la manutenzione della bici solido e robusto è un accessorio immancabile nel garage di ogni ciclista.

Non tutti i cavalletti per bici però sono uguali. Esistono modelli fissi, telescopici e anche i classici cavalletti con treppiede. A seconda delle esigenze che si hanno e dello spazio a propria disposizione, il modello giusto potrebbe variare.

Ecco che noi ti veniamo in aiuto, facilitandoti la scelta. Abbiamo infatti analizzato i migliori cavalletti di manutenzione sul mercato con le loro caratteristiche e riassunto le opinioni lasciate dagli utenti nei vari canali di e-commerce. Così potrai fare il tuo acquisto in tutta tranquillità.

Luci Anteriori Bici da Corsa

Le luci anteriori sono tra gli accessori indispensabili per andare in bici, soprattutto di notte. Del resto, sono un equipaggiamento obbligatorio per legge.

Ma con così tanti marchi e prodotti sul mercato, come si fa a scegliere quello migliore?

Molti sono gli aspetti da valutare, in primis potenza e il colore dei fari, ma anche le condizioni di guida.

Scegliere le luci giuste non è facile, ecco perché noi abbiamo deciso di creare questa guida con tutte le informazioni necessarie sulle migliori luci anteriori da bici presenti sul mercato e quali per il loro rapporto qualità/prezzo sono stati maggiormente apprezzati da altri utenti.

Lascia un commento